Descrizione

OBIETTIVI

Lo standing group raccoglie i ricercatori interessati agli studi legislativi, al funzionamento degli esecutivi e al più generale tema della rappresentanza politica. Negli anni la scienza politica italiana ha contribuito a fare luce sul funzionamento del nostro sottosistema esecutivo-legislativo, e ha dialogato in modo fecondo e creativo con la letteratura comparata. Proseguendo in questo duplice percorso, lo standing group intende supportare gli studiosi interessati all’Italia attraverso azioni che mirano a:

  • intensificare la cooperazione tra i suoi membri
  • disseminare i risultati delle loro ricerche
  • fornire occasioni di confronto con la più ampia comunità politologica internazionale
  • aprirsi alle collaborazioni interdisciplinari sui temi di interesse del gruppo
  • organizzare momenti formativi per i giovani ricercatori

AREE DI INTERESSE

Gli studi su parlamento e governo sono uno dei campi tradizionali della politica comparata, occupando un ruolo centrale per studiare qualsiasi sistema politico. Nella tradizione italiana hanno riscosso molto successo gli studi sulle carriere politiche dei componenti di parlamento e governo, sui poteri formali di queste istituzioni, sull’influenza dispiegata su di esse dal sistema partitico, sulla produzione legislativa e sulle dinamiche di decision-making. Alcune linee di ricerca emerse più di recente riguardano le relazioni tra parlamento, governo e istituzioni dell’UE; l’analisi dei processi di bilancio; lo studio delle nuove modalità di comunicazione rese possibili dai social media.

Lo standing group si propone inoltre come punto di riferimento per chi studia o voglia avvicinarsi allo studio della rappresentanza politica, intesa in senso ampio. Nella consapevolezza che le assemblee elettive giochino un ruolo importante ma non esaustivo per l’emergere dei principi e delle pratiche della rappresentanza, lo standing group è aperto ai contributi di chi analizza la rappresentanza da diversi punti di vista.

 

I commenti sono chiusi.