“La corruzione come sistema”

Segnaliamo la pubblicazione del volume “La corruzione come sistema. Meccanismi, dinamiche, attori”, scritto da Donatella della Porta (SNS) e Alberto Vannucci (Università di Pisa), edito da Il Mulino.

DESCRIZIONE

Cosa si intende per corruzione sistemica? Quali meccanismi ne favoriscono l’adattamento alle trasformazioni del contesto in cui si sviluppa? Chi sono i suoi protagonisti? Il volume risponde a queste domande applicando un originale approccio teorico all’analisi di una mole imponente di dati empirici: atti giudiziari, materiale giornalistico, documenti di enti pubblici e privati, in un arco temporale che va dalle vicende storiche di Mani pulite fino alle inchieste più recenti. Dalla ricerca emerge come i robusti equilibri della corruzione sistemica non siano stati scalfiti dai mutamenti politici e dalle inchieste giudiziarie. Si osserva piuttosto una sorta di «slittamento verso il privato» del baricentro che stabilizza i patti di corruzione, con un ribilanciamento di funzioni, processi decisionali, risorse messe in campo dagli attori coinvolti. I segnali d’allarme dal presente si proiettano alla futura gestione degli oltre duecento miliardi del Recovery Fund, in una cornice di scelta pubblica che rischia di rinsaldare nuovi circuiti di corruzione sistemica.

Link de Il Mulino

Donatella della Porta insegna Scienza politica nella Classe di Scienze Politiche Sociali della Scuola Normale Superiore, dove coordina il dottorato in Scienze Politiche e Sociologia e dirige il Centro Studi sul Movimento Sociale (Cosmos).
Alberto Vannucci insegna Scienza politica nell’Università di Pisa, dove dirige il Master interuniversitario in «Analisi, prevenzione e contrasto della criminalità organizzata e della corruzione», organizzato insieme a Libera.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *