Con lo Studentato 95100, con gli spazi liberati

Apprendiamo dello sgombero dello Studentato 95100, un luogo occupato a partire dal 2018 che è stata casa per molte studentesse e molti studenti dell’università di Catania; ma anche luogo che, a partire dal 2020, nel periodo più buio degli ultimi anni, ha visto nascere nei suoi spazi un consultorio autogestito e un progetto di ambulatorio popolare. Sgombero che arriva in un momento in cui il contrasto alla violenza sulle donne è diventato un punto importante nelle agende di molti attori politici, salvo poi chiudere, coattamente, spazi sicuri nati dall’autogestione delle donne e delle persone queer.

Purtroppo, non ci sorprende la risposta repressiva nei confronti di questo come di altri spazi prefigurativi e trasformativi, che certo ha a che vedere con la riduzione a questioni di ordine pubblico quelle che noi sappiamo essere questioni politiche e sociali. Noi, che studiamo i movimenti sociali, l’azione collettiva, la partecipazione politica dal basso, conosciamo il potere trasformativo, la forza prefigurativa e l’importanza di questi movimenti, che nascono in città (come anche in contesti rurali) sempre meno attente a chi le abita, e sono in grado di mettere in piedi sistemi di mutuo sostegno nel vuoto istituzionale, mentre pretendono dei cambiamenti strutturali nella società.

Abbiamo avuto modo di conoscere le attiviste e gli attivisti dello Studentato 95100 e del Consultorio – Mi Cuerpo es Mio quando, a maggio di quest’anno, ci hanno aperto con generosità le porte di Via Sant’Elena a Catania per una delle iniziative dello Standing Group. Per questo, ci sentiamo in questa particolare occasione di solidarizzare con le occupanti e gli occupanti, e ci sentiamo di farlo come membri dello Standing Group Movimenti Sociali e Partecipazione Politica della Società Italiana di Scienza Politica. Riteniamo essenziale farlo per ribadire che l’Università e la comunità accademica sono fatte di molte sfaccettature e, se da un lato si sgombera, dall’altro si è in grado di prendere posizione e di stare dalla parte di chi, dal basso, immagina un nuovo mondo possibile, e prova a dargli dimora negli spazi che crea e attraversa.

Allo Studentato (con nel cuore molti altri spazi di libertà, purtroppo, minacciati) la nostra incondizionata solidarietà.

Standing Group Movimenti Sociali e Partecipazione Politica della Società Italiana di Scienza Politica.

Per seguire gli aggiornamenti:

Studentato 95100

Consultorio Autogestito – Mi Cuerpo es Mio

Spine nel Fianco